Compliance per intermediari


Con il supporto di un Team di professionisti puoi mitigare il rischio di non conformità (compliance), e non correre il rischio di una sanzione pecuniaria o disciplinare Ivass, o di rilievi amministrativi in occasioni di ispezioni da parte dell’impresa mandante.


AREE DI CONSULENZA


MODULO “REQUISITI PER L’ESERCIZIO DELL’ATTIVITÀ’ DI INTERMEDIAZIONE ASSICURATIVA”

  • Requisiti onorabilità
  • Requisiti professionalità
  • Causa di incompatibilità
  • Comunicazioni Ivass
  • Polizza RC Professionale

MODULO “GESTIONE DEL DENARO”

  • Conto separato o Fideiussione bancaria
  • Modalità di incasso dei premi
  • Registrazioni nelle procedure idonee


MODULO “TRASPARENZA VERSO LA CLIENTELA”

  • Documentazione da esporre nei locali
  • Documentazione da consegnare in formato cartaceo alla clientela
  • Documentazione da consegnare a distanza alla clientela

MODULO “SITI INTERNET E SOCIAL NETWORK”

  • Informazioni di trasparenza
  • Requisiti tecnici per la vendita a distanza

MODULO “FUNZIONE RECLAMI”

  • Funzione reclami
  • Policy e procedure
  • Modulo reclami
  • Registro reclami
  • Prospetto statistico per Ivass

MODULO “COLLABORATORI”

  • Iscrizione RUI collaboratori
  • Modelli di accordi di collaborazione con altri intermediari
  • Modelli di accordi di collaborazione con i propri collaboratori
  • Monitoraggio periodico dei requisiti (onorabilità, professionalità, utilizzo di un conto separato, etc)
  • Monitoraggio periodico della gestione denaro

MODULO “DIRETTIVA IDD”

  • POG
  • Nuova documentazione precontrattuale
  • Analisi dei bisogni / Adeguatezza / Raccomandazione
  • Disclosure sul conflitto di interessi e sui compensi

TIPOLOGIE DI CONSULENZA

Per ognuno dei sei moduli è possibile scegliere la tipologia di consulenza sulla compliance:  


CONSULENZA QUICK

tramite brevi conversazioni via telefono o skype si possono chiarire dubbi in ambito normativo (consulenza idonea a chi ha già buone basi e conoscenza della normativa)


CONSULENZA FULL

strutturata in due fasi obbligatorie e una opzionale:

  1. Gap analysis tramite l’analisi della documentazione contrattuale e delle procedure per individuare le aree con i gap e rilascio di un report;
  2. Adeguamento dei gap rinvenuti tramite la Revisione o Nuova predisposizione della documentazione contrattuale, dei Modelli di accordi di collaborazione con altri intermediari o con i propri collaboratori, e di ogni altra documentazione relativa al modulo oggetto di verifica.
  3. Strumenti per verifiche periodiche (opzionale): training e fornitura degli strumenti (kpi e kri, carte di lavoro per i controlli), per svolgere in autonomia verifiche sulla compliance sia sulla struttura interna sia sui collaboratori esterni.

Per info rivolgersi a alessandro.tomasello@assicuriamocibene.it